Imparare ad accettare il proprio corpo

Il rapporto con il nostro corpo è di fondamentale importanza per creare una corretta percezione di sé ed un rapporto equilibrato con gli altri. I disturbi che riguardano la mancata accettazione del proprio corpo sono diversi e non sempre sono correlati a problemi di peso o ad uno scorretto rapporto con il corpo.

Quando il corpo diventa un problema


Buona parte delle persone non si piace, o non ama alcune particolarità del suo corpo; non importa se si tratta di un atleta in perfetta forma o di una persona sedentaria con qualche chilo di troppo: accettare il proprio corpo è sempre difficile e spesso tendiamo ad essere particolarmente impietosi proprio con noi stessi. Spesso questo tipo di scarsa accettazione del nostro corpo sfocia in diverse tipologie di disturbi alimentari, anche se la problematica principale dipende dal fatto che percepiamo il nostro corpo come difettoso, o con qualche problema. Per poter avere un corretto rapporto con il nostro corpo dobbiamo imparare ad accettarlo per quello che è, cercando di migliorarne i punti di forza. Per trovare un interessante articolo su questo argomento vai al blog della Dottoressa Sellitto.

Convivere con il nostro involucro


Un passo molto importante per imparare ad apprezzare il nostro corpo consiste nel comprendere che, indipendentemente da come siamo, dovremo convivere con il corpo che, insieme alla mente ed alle nostre emozioni. Convivere con il corpo ed accettarlo non significa indulgere nella sciatteria, il contrario: se comprendiamo che il nostro corpo è una parte importante del nostro essere possiamo imparare ad apprezzarne i pregi e a cercare di circoscriverne i difetti, accentuando i punti di forza, piuttosto che le debolezze. Spesso questo tipo di accettazione avviene nel corso di un processo durante il quale si tende sempre di più a non basarsi sulle opinioni altrui o sulla ricerca dell’approvazione esterna.

Da noi agli altri


Spesso la scarsa opinione di sé stessi e della propria fisicità viaggia di pari passo con un atteggiamento critico anche nei confronti degli altri. Oltre a non amare il nostro corpo, tendiamo quindi ad additare i difetti anche nelle altre persone, che percepiamo sempre come troppo alte, troppo basse, troppo magre, troppo grasse. Chi desidera imparare a convivere con il proprio aspetto fisico dovrebbe prima di tutto comprendere che non esiste un fisico perfetto e che anche le altre persone combattono quotidianamente con i normali difetti che ognuno di noi presenta.

Reply