Come liberarci delle cimici da letto?

Il loro nome è ‘Cimex lectularius’ e sono le cimici da letto, insetti ematofagi, che si nutrono di sangue. Le cimici si nutrono attraverso la puntura. Pungono sia l’uomo che gli animali, ogni 5 giorni soprattutto nelle ore notturne, perché non tollerano la luce e sono attratte dal calore del corpo e dalle emissioni di anidride carbonica.

Dopo aver punto le cimici tornano nei loro nascondigli. Soprattutto le femmine, dopo essere state fecondate cercano altri luoghi dove insidiarsi, lontano dai maschi, e questo processo è all’origine della propagazione dell’infestazione.

La puntura non procura dolore, non ci si accorge neanche di essere stati punti, se non per il fortissimo e intenso prurito che si avverte.

Le cimici vivono in casa e sono portate dal vestiario, dalle valige, si trovano sulle coperte, sui copri-divani, sui materassi e sui cuscini, sulla testata del letto, sulle tende, addosso ai quadri e le cornici, sui mobili, sulla moquette, etc…

Le cimici non amano la luce, come abbiamo detto, quindi si trovano anche in quei luoghi pubblici dove si sosta a lungo e dove vi sia la possibilità di dormire, sui mezzi di trasporto come treni, navi, alberghi, ma anche pullman, metropolitane, caravan…

Come riconoscere l’infestazione?

Non è semplice riconoscere un’infestazione da cimice, poiché nell’ambiente vi sono altro genere di insetti che pungono, e le lesioni cutanee non sono così evidenti da indicare l’infestazione.

Vi sono però alcune caratteristiche che possiamo individuare:

  • le punture non sono dolorose
  • le papule che si formano danno molto prurito e durano più a lungo di quelle provocate della puntura delle zanzare.

Certamente occorre cercare traccia del loro passaggio e della loro esistenza, quindi bisogna individuarne le macchie fecali, uova o residui delle loro mutazioni.     

Se temi di avere parassiti nel tuo letto devi subito correre ai ripari per evitare che la situazione si aggravi.

Meglio non iniziare una disinfestazione utilizzando i più comuni insetticidi perché il rischio che si corre è quello che le cimici possano propagarsi in altre stanze della casa.

Puoi sentire il parere professionale di una ditta di disinfestazione, che possa proporre di debellare le cimici con intervento approfondito.

E’ importante svuotare gli armadi e riporre i capi di abbigliamento, coperte e tende in sacchi di plastica per lavarli in lavatrice a 60° o a secco. Lava i materassi, la struttura del letto, gli stipiti delle porte e le fessure con vapore secco a 100° ad una distanza di 20 cm dalle superfici. Elimina la carta e il cartone, portando tutto direttamente in discarica, riponi tutto in sacchi di plastica sigillati.

Dopo l’intervento della ditta disinfestatrice prendiamo degli accorgimenti per verificare che l’infestazione abbia dato risultati. Puoi utilizzare delle apposite trappole a cattura delle cimici da letto.

Tags:

Reply