Lavorare da casa: il Forex e il regime tributario

Lavorare da casa è il sogno di tantissime persone. L’idea di poter gestire il tempo a proprio piacimento è un qualcosa di unico e speciale, per non parlare della possibilità di crescere sia a livello professionale che umano. Insomma il lavorare da casa, in modo autonomo, viene associato, spesso, alla possibilità di essere liberi e ad una qualità della vita migliore.

In questa breve guida cercheremo di capire in che modo sia possibile lavorare dal proprio domicilio e avere un reddito sufficiente a poter essere totalmente autonomi e indipendenti da qualsiasi altra entrata.

Lavorare da casa: il trading forex

L’apoteosi del trading online è sotto gli occhi di tutti, un’escalation inarrestabile capace di coinvolgere qualsiasi utente disposto a migliorare la consistenza economica del proprio portafogli. Le dinamiche che animano questa branca multimediale dell’investimento finanziario facilitano il raggiungimento di determinati obiettivi strategici, a patto però che ci si munisca del doveroso bagaglio di competenze utili per affrontare qualsivoglia genere di sfida economica. Tra CFD, opzioni binarie e molto altro ancora, il trading online rappresenta la nuova frontiera della finanza mondiale, enfatizzata ulteriormente da una serie di peculiarità che non nascondono la sua indole avanguardistica aperta al perfezionamento continuo delle proprie capacità.

Un altro ambito legato al trading online (e non solo) interessa il Forex, un mercato valutario che contempla gli accoppiamenti fra diverse valute straniere e li definisce attuando una schema d’azione puramente speculativo, basato sul margine di guadagno reale ottenibile grazie ai rialzi e ai ribassi delle monete in gioco. Ovviamente, qualora si incontrino delle difficoltà che ostacolano il perseguimento di determinati traguardi, si può sempre richiedere il supporto informatico dei broker online, piattaforme di intermediazione finanziaria specializzate nella trattazione degli strumenti tipici del trading e nella proposizione di servizi interattivi a dir poco vantaggiosi.

Restando nel tema del Forex, poi, è necessario porre l’accento su un aspetto legato alla fiscalità tributaria che, spesso e volentieri, viene inspiegabilmente sottovalutato. Ogni vincita dettata da un’attività di Forex, infatti, è soggetta a un apposito regime fiscale che determina l’ammontare delle relative tasse da pagare. Con l’arrivo del 2016, sono state introdotte nuove regole riguardanti anche, fra le altre cose, l’inclusione delle suddette imposte finanziarie all’interno della dichiarazione dei redditi; ciò non può fare altro che semplificare un procedimento tributario fondamentale per il corretto svolgimento del trading, un’area merceologica dotata di tanti ambiti operativi da regolamentare nel migliore dei modi.

Comunque, va sottolineato che, anche in questo caso, i broker online possono fornire all’utenza di riferimento più di un semplice supporto telematico offrendo delle piattaforme collaterali di carattere informativo incentrate, magari, sulla spiegazione dei passaggi chiave del regime tributario inerente all’anno 2016. Un punto di forza notevole, a completo beneficio del trader di turno.

Lavorare da casa, pro e contro

Ovviamente non vogliamo che qualcuno possa avere una visione distorta della realtà. Lavorare da casa presenta, anche, diversi svantaggi. I lati positivi sono quelli relativi alla soddisfazione economica e alla libertà di poter gestire il proprio tempo, ma per avere un quadro completo bisogna valutare anche gli svantaggi.

Ad esempio molte persone trovano delle difficoltà proprio nella gestione del tempo. Quando si lavora da casa ci possono essere molte distrazioni, si può rimandare più volte lo svolgimento di una mansione per poi accumulare lavoro ed essere incapaci di rimettersi in pari. Ecco, quando si lavora da casa nel trading o in un’altra attività è proprio la gestione del tempo la difficoltà maggiore.

Inoltre bisogna avere una spiccata capacità di problem solving, ossia di saper gestire le difficoltà senza farsi prendere dalla paura o dall’ansia di non farcela. Nel complesso possiamo dire che la scelta di lavorare da casa è sicuramente molto interessante ma va ponderata in funzione delle proprie capacità e delle proprie esigenze.

Fonte: www.wthink.it/lavorare-da-casa-trading/1583

Tags:

Reply