Diventare trader: come fare

Sono decisamente tante le persone che sognano di diventare ricche col trading online e che per farlo in tempi brevi finiscono per aprire siti web come http://www.diventaretrader.com. E se hanno tutta questa foga nell’apprendere le basi del forex o delle opzioni binarie, la ragione è spiegata dal fatto che le innumerevoli pubblicità che girano in rete non hanno fatto altro che convincerle che sì, diventare ricchi col trading si può e che è anche piuttosto facile!

Come diventare dei trader esperti

Cosa c’è di vero in questo? Poco e niente. O meglio, è sicuramente vero che parliamo di uno strumento che più di altri permette di realizzare il fatidico sogno dell’indipendenza economica, ma al tempo stesso stiamo facendo i conti con una realtà che per essere sfruttata nel pieno delle sue potenzialità deve essere trattata a dovere.

Ciò che dobbiamo fare se davvero abbiamo l’intenzione di guadagnare col trading online è innanzitutto ambire a diventare dei trader professionisti, in maniera tale che saremo nella condizione ideale per riuscire a scambiare beni sui mercati finanziari, acquistare o vendere posizioni al momento giusto, analizzare i grafici senza problemi, sfruttare le notizie del calendario economico a nostro favore e così via.

In sostanza, diventare trader di un certo tipo dà modo all’utente di arrivare a una soglia di conoscenza davvero grande, così grande da permettergli di muoversi nei fitti meandri dell’alta finanza senza particolari ostacoli di sorta.

Forex, il mercato più grande ed efficiente al mondo

D’altronde non si può non tener conto del fatto che il forex sia il mercato più grande ed efficiente al mondo. Si tratta di una sorta di paradiso per tutti coloro i quali amano gli investimenti ad alto rischio, ma al tempo stesso è una realtà molto vicina anche a chi di finanza non ci capisce nulla: senza il forex non verrebbero scambiate le valute, i beni, i titoli e di conseguenza non ci sarebbe sopravvivenza economica a lungo termine.

Questa grande e intricata rete di scambi è proprio quella che viene sfruttata dai trader per mettere a segno i loro investimenti. Perchè il senso stesso del forex sta nell’acquistare o nel vendere un dato strumento al prezzo giusto e al momento giusto, nè più nè meno!

Scegliere il broker: un passo determinante

Ma è fuor di dubbio che non ci possa essere trading online se l’utente non si affida dapprima a un broker regolamentato. Effettivamente pensare di fare investimenti senza un broker è come credere di guidare per strada senza un mezzo sotto i piedi: praticamente impossibile!

In rete esistono una innumerevole quantità di broker forex che si propongono di fornire all’utente tutto quel di cui potrebbe avere bisogno nella sua esperienza di trading, ma prima di scegliere una piattaforma è buona norma approfondirne le condizioni di utilizzo come limiti minimi e massimi sia di deposito sia di prelievo, come la possibilità di operare su un ampio panorama di asset e come l’eventuale possibilità di trovare supporto in un servizio di assistenza

Naturalmente ciascun trader ha tutta la facoltà di stabilire quali siano le condizioni per lui irrinunciabili e quelle di cui invece potrebbe anche fare a meno. E, in forza di ciò, può decidere in tutta libertà di propendere verso un broker anziché un altro. Ciò su cui però invitiamo a non scendere a compromessi è il fattore regolamentazione: è molto importante per la nostra salvaguardia, per la tutela dei dati personali ma anche per l’incolumità del capitale affidarsi a un broker che abbia ricevuto l’autorizzazione da parte di un organismo di controllo (che sia il Cysec o la Consob non fa alcuna differenza).

Reply